riqualificazione_energetica_carpi_modena

Alberto III Pio di Savoia non immaginava certo Carpi diventasse meta di turismo quando, di fatto, nel 1500 trasformò il castello di Carpi nella prestigiosa sede principesca che tutti conosciamo e che tanti turisti vengono a visitare, mentre sappiamo già che la nuova sede di GREDA è meta di turismo “energetico” da parte di Ingegneri, Periti ed Impiantisti curiosi di vedere come sono state realizzate tante innovative eccellenze.

Il messaggio che gli Imprenditori di Carpi, titolari di GREDA, hanno dato allo Studio LOSI FERRARI & ASSOCIATI per la costruzione della nuova sede è stato quello di raccogliere le opportunità offerte dalla tecnologia, dalla ricerca, dall’architettura uscendo dagli abitudinari schemi dei tradizionali “capannoni produttivi”.

Con una gara di idee libera e aperta, abbiamo organizzato la possibilità di esprimersi a tutti i Professionisti italiani che ritenevano di aver qualcosa da dire sull’argomento.

Tra i 92 studi di progettazione che hanno partecipato da tutta Italia portando le loro idee è stata scelta l’idea proposta dallo studio di Architettura B+B di Treviso.

Lo Studio LOSI FERRARI & ASSOCIATI ha coordinato un lavoro di gruppo di tante eccellenze in diverse specializzazioni ingegneristiche e pratiche che insieme hanno condiviso idee, sintetizzato competenze e prodotto un equilibrio rivolto alla sostenibilità ambientale e alla sicurezza.

Questo coordinamento ha consentito di realizzare un campo GEOTERMICO con una potenza di 345 Kw per riscaldare e raffrescare la nuova sede di Greda senza consumare idrocarburi producendo il caldo ed il freddo necessario all’edificio.

Il fabbisogno di caldo e di freddo dell’edificio viene poi limitato al mimino grazie al completo isolamento termico delle pareti esterne con uno strato di 20 centimetri di lana di roccia protetta dal KRION, il materiale che gli conferisce il candore che tutti vedono è un materiale simile alla pietra naturale composto da due terzi di minerali naturali e da una resine ad alta resistenza che gli conferiscono proprietà antibatteriche senza additivi, durezza, e resistenza, quindi pochissima manutenzione.

Il campo FOTOVOLTAICO sulla copertura, con una potenza di picco di 45 Kwp, produce tanta energia elettrica senza inquinare.

Il valore aggiunto della consulenza preventiva e del coordinamento portato avanti con tanta passione dallo LOSI FERRARI & ASSOCIATI ha portato a realizzare il primo edificio industriale di queste dimensioni realizzato su PALI DI FONDAZIONE, completamente ed ovviamente ANTISMICO nonostante la sua architettura frammentata.

Anche la DOMOTICA è stata utilizzata per gestire l’intero organismo con tutti i suoi impianti ottimizzandone i consumi ed il confort di chi lo userà; un edifico intelligente e vivente, per rendere minimo l’impatto ambientale.

La sostenibilità dell’edificio ed il suo equilibrio con l’ambiente è stata cercata fin dall’inizio dell’incarico allo Studio LOSI FERRARI & ASSOCIATI proprio perché la descrizione fornisce l’idea di quanto costruire sia impattante per il territorio e l’ambiente; abbiamo bisogno che gli edifici siano intelligenti e consumino poco per tutta la durata della loro vita e per farlo serve continua ricerca, coordinamento e consulenza.

Di fatto un NZEB ( Near Zero Energy Building, l’acronimo inglese che significa Edificio Vicino ad Energia Zero); un edificio realizzato già oggi anticipando obblighi in vigore solo dal 1°Gennaio 2021.

 Lo Studio LOSI FERRARI & ASSOCIATI aiuta, fornendo consulenza, tutte le persone che vogliono spendere bene le proprie risorse economiche nel campo immobiliare.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>